Sistemi costruttivi

Il manuale di costruzione Stile21 prevede la possibilità di utilizzare entrambi i sistemi di costruzione – a pannello multistrato e a telaio – definendo con estremo rigore nodi strutturali ed elementi costruttivi.
Gli edifici in legno, sia con struttura a strati di lamelle incrociate (Cross Laminated o XLam) sia con struttura intelaiata (Platform/Balloon frame), possono essere realizzati in piena libertà a livello architettonico: una dettagliata progettazione, la prefabbricazione in stabilimento, unite alla precisione del montaggio e alle moderne tecniche di lavorazione consentono ottimi risultati in termini di prestazioni ( antisismiche, termiche, acustiche ed igroscopiche), con tempi di realizzazione ridotti.

Il sistema a telaio (Platform/Ballon frame)

Il sistema costruttivo a telaio è il sistema costruttivo in legno più diffuso in America e nei Paesi del Nord Europa. Si tratta di un sistema flessibile che permette la realizzazione di qualsiasi stile architettonico. Nel sistema Platform Frame la struttura del solaio, assemblata indipendentemente da quella delle pareti, crea una piattaforma sulla quale vengono eretti i tramezzi. La costruzione procede per piani. I telai del primo piano vengono fissati al basamento, dopo di che viene realizzato il primo solaio. A questo punto si procede fissando a esso il telaio del secondo piano e così via. I pannelli, sia interni che esterni e l’isolamento, vengono posti in opera in cantiere, anche se spesso alcune parti possono essere preassemblate.
Nel sistema Balloon Frame,a differenza del Platform Frame, sono presenti elementi strutturali vericali pluripiano, tanto che spesso le pareti perimetrali hanno funzioni di semplice tamponamento.

Il sistema costruttivo a pannello multistrato (Cross Lam)

Il sistema a strati di lamelle incrociate (Cross Laminated o XLam) si differenzia dai sistemi strutturali “leggeri” – diffusi soprattutto nel Nuovo Continente – per l’approccio che lo caratterizza e lo rende, per struttura, più simile agli edifici in muratura. Il materiale XLam è formato dall’ dall’incollaggio di più strati di tavole posti ortogonalmente uno sopra l’altro, a formare pannelli massicci di legno.
La tecnica costruttiva prevede la realizzazione di pannelli massicci di spessore variabile da utilizzare come pareti e solai per edifici, incollati a strati incrociati di tavole di legno. I pannelli vengono tagliati su misura, a seconda delle esigenze, completi di aperture per porte e finestre, e vengono poi sollevati e uniti in opera con ferramenta: chiodi e viti autoforanti che garantiscono tenuta e elasticità della struttura. La parziale prefabbricazione in stabilimento – che può riguardare il singolo pannello o l’intera parete – e la scrupolosità nella fabbricazione dei singoli componenti fanno sì che gli edifici siano adattabili ad ogni soluzione architettonica. E che siano semplici da costruire, riducendo significativamente i tempi di cantierizzazione.